ho un Gatto

…ho un gatto
nero e bianco
la coda strozza
gli occhi gialli fessurati neri
è sempre a pensare
a porsi domande che forse non hanno risposte
forse
vorrebbe averle da me
ma io ho le mie che sono senza
lui mi capisce
e
si accontenta
forse
per questo
è
meglio
di
me

io lo chiamo sorcio…
e lui mi guarda
pensando interrogativo che forse sono io la…
sorcia

e non si sbaglia

Questa voce è stata pubblicata in Lyth. Contrassegna il permalink.

2 pensieri su “ho un Gatto

  1. Anche il mio micio è bianco e nero. Contro ogni logica e ragione mi sorprendo talora ad invidiare la sua pace, la sua mancanza di consapevolezza, la calma con cui dorme acciambellato sulla sedia. La semplicità bestiale della sua vita semplice.
    Del resto io…che farei senza le mie domande? Non sarei più io: è evidente.
    E le mie risposte?
    Io sono zeppa di risposte e ne elargisco ogni giorno a tutti quelli che si rivolgono a me perché io decida. Perché io decida per loro.
    Ieri ho deciso, stamattina ho deciso, oggi pomeriggio deciderò.
    Progetti, soldi, carriere, lavoro di altri.
    Qualcuno da lasciare a casa. Qualcuno per cui trovare assolutamente soldi perché continui a lavorare con me. Qualcuno che se ne vuole andare. Eccetera.
    Io sono zeppa di risposte e quando sbaglio (oddio… può succedere) sostengo comunque la mia ragione. Nessuna debolezza. Decido io e decido bene per definizione, altrimenti sarei inutile.
    Io forse non ne posso più, semplicemente.
    Io forse non ne posso più di questa mia “me” reale e di successo, che per essere tale si è condannata alla sua maschera dura.
    Io non ne posso più…figurati: io entro in Second Life per essermi diversa!
    Io credo di essere stufa di me e voglio cambiarmi, e se nella realtà non posso ci provo la notte, a letto. Ci provo nel web. Provo ad essermi meglio. Mi recito meglio. Impersono una me stessa migliore. Ci provo.
    Comunque, mi recito.
    Comunque è falso. Sono falsa.
    E anche voi siete (perdonami!) falsi.
    Anche voi vi recitate, non negatelo!
    Certe recite, soprattutto, mi turbano.
    Ti trovo lì e mi prende lo sconforto.
    Vengo lì e mi prende lo sconforto, il disgusto di me.
    Ti vedo con un nome diverso e sto male.
    E’ assurdo: non ho pretese su di te. Non posso aver pretese su di te.
    Non devo aver pretese su du di te.
    Lo so.
    Sto male lo stesso.
    Mi viene di fare del male. Mi viene di rendermi odiosa.
    Opodeldoc.
    Mi viene di farmi odiare.
    Chiedo scusa a te. Chiedo scusa alle altre amiche.
    Chissà se anche loro leggeranno qui?
    Mi vergogno a parlarvi ancora.

    • Non hai bisogno di me in SL. Io sono qui tutti i giorni, compulsivamente rientro più volte a cercare un tuo segno, una tua parola, la tua presenza. in SL non valgo, sono vuota, non ho niente da dare. Recitare? sì è proprio questo che fuggo: il mio recitare. Lyth è senza contatti, recita sempre la stessa farsa per chi un attimo dopo non c’è più, non ha storia ma solo presenze futili del momento. Questa io sono anche in RL. E tu ti vergogni di parlarmi e io ho avuto il mio unico attimo di notorietà perché tu mi hai fatto splendere.

      Qualunque sarà il nostro futuro, nel bene e nel male come nel matrimonio, noi due saremo sempre la coppia virtuale che persegue il comprendere ciascuna di sé stessa attraverso l’altra o così è per me e non ho nulla da scusarti e molto da farmi scusare per non essere all’altezza delle tue aspettative.

      Le altre amiche, in questo contesto, hanno il gradito ruolo critico di eventuali nostre lettrici. E sono certa che ti stimano quanto o più di me.

      Non smettere di parlarmi: è così che alimento il mio parlarti…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...