La mia voglia

La mia voglia ti cerca la notte
quando tace la mente e l’affanno
d’ogni cosa e deserto mi sento,
compagnia della carne cercando

Sono sabbia che secca invecchiando
senza fiore né verde o sussurri
d’una vita che duri. Io sono
acqua persa correndo tra i sassi.

Te conosco, ogni piega nascosta
di te; tu mi conosci altrettanto.
Ci si prende e si dona, sussulto,
e non basti, non basti, non basti!

4.I.2015

 

La versione inglese è qui

Annunci

4 pensieri su “La mia voglia

  1. …era di polli e tacchini
    il cortile di casa mia
    e una parete gabbie di conigli
    l’altra
    ad angolo
    nidi
    di coppie
    di
    piccioni…

    i piccioni sono monogami e difficilmente si riaccoppiano
    se
    rimangono
    vedovi

    una coppia era bellissima
    entrambi solo di penne e piume candide
    e
    i
    becchi
    e le zampine
    d’un bel colore rosa pulito
    gli occhi
    bottoncini
    d’un bel profondo nero accesi

    si distinguevano dal volume minutina e timida lei
    bel grasso e coraggioso lui
    nelle ore di ozio
    erano sempre
    insieme
    e lui dedicava a lei tutte le sue attenzioni
    e
    lei
    aveva
    un’aurea di gioia intensa

    morì
    un triste giorno
    lei
    e di quel triste giorno lui non si risollevò più

  2. bellissima, un desiderio che nonostante la profonda conoscenza dell’altro rimane inossidabile, invariato rinnovato e soprattutto di cui non si è mai sazi .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...