Come grano

Come grano mi cresce più male
improvviso e ricolma il mio campo
nelle secche calure d’estate.
Terra umida l’erba vaneggia

Simulacri di fiori e deserti,
velleità di deluse assonanze,
sedimentano coltri di sonno.
Si colora di paglia ogni giorno

Versione inglese

Annunci

5 pensieri su “Come grano

  1. …l’arte
    la tengo nel sangue
    diluita
    finemente
    solletica tutte le cellule
    le reti
    neurali
    il pensiero costante…

    e proprio questo
    non è mai
    adeguato…

    l’arte… non la tengo affatto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...