Ora è d’oro

Ora è doro e di luce il mio letto.
Geometrie gialle, arancio e d’azzurro
ne dichiarano un ordine e un denso
dopo il buio confuso d’inverno

 
Ricco d’oro e prezioso è il mio letto,
come quando mi tocchi la pelle
tu, l’amore che vive in me dolce.
Sento pace la notte, dormendo

 
Ora è d’oro il mio letto. Risplende
nella stanza di luce e riflette
i pensieri miei caldi d’affetto.
Primavera, hai disperso l’inverno

 

31.V.2017

 

versione inglese

Annunci

3 pensieri su “Ora è d’oro

  1. spoglie d’ogni cose le pareti e il pavimento rosso ruggine lindissimo
    la stanza ha solo il mio giaciglio
    e me riversa
    quattro usci in croce come fosse il mio calvario
    uno solo alla luce del levante
    è luce diffusa in tutto senza ombre e altri colori
    quale speranze è la voce supplica di mia madre a chi mi cura
    è nelle mani di Dio risponde l’uomo impotente ancor d’aspetto giovine
    nel candore che m’avvolge e il malanno in me che rode
    l’aria pregna d’asettico
    arsa nelle vene
    mi dico forte
    giammai morrò
    scarna nelle membra tutte ossa
    scricciola
    bastandomi solo meno di metà del letto che mi tiene

    mi tenne dai morti a primavera inoltrata
    poi
    scheletrita
    fui imbottita di lane e imbrigliata di redini per fare i miei primi secondi passi

    il giorno ora dora
    le mie nuove ore
    e la notte il sonno
    m’abbraccia
    senza ombre
    e mi è vigile

    il Dio generoso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...