Corpus Domini

Forse in rune si esprime il presente
che non so più dedurre dai segni
in cui celano ombre e misteri
queste torride aliene stagioni

Algoritmi d’astratta freddezza,
tradimento di umana coscienza,
liquefatta reale sostanza
s’abbandonano all’odio di istinto

Pervertite morali, di morte
si arricchiscono giorno per giorno
mentre in sonno tentenna ragione.
Tutto è preda e preteso possesso

Il reale svanisce nel sogno
delirante di insipide voglie.
La violenza è normale faccenda
dappertutto: eco e bestiale urlo

Strascichiamo ciabatte: esistenze
solo pallide e cieche parvenze
di chi ha perso il suo ruolo nel mondo.
La mia Chiesa somiglia a una celia

Acrobatico slancio di storpio
mi pretendo e protendo nel nulla
mentre cade ogni cosa qui intorno.
Facci veri noi, me. Dammi senso

27.VI.2017

Versione inglese

Annunci

5 pensieri su “Corpus Domini

  1. la preghiera
    e il rosario in particolare
    se recitati in più d’uno
    beneficiano di

    mt 18,19-20
    19
    In verità io vi dico ancora: se due di voi sulla terra si metteranno d’accordo per chiedere qualunque cosa, il Padre mio che è nei cieli gliela concederà.
    20
    Perché dove sono due o tre riuniti nel mio nome, lì sono io in mezzo a loro”.

    così con te recito qui la tua preghiera

  2. ti sento moto triste, è chiaro che la situazione del mondo in cui viviamo non è rosea…ma il finale della tua poesia mi fa pensare che tu sappia ancora cercare conforto nella preghiera, e che questa ti aiuterà

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...