di nuovo sulla fede

è di questi giorni
sui quotidiani
la notizia di un prelato direttore di un
istituto pontificio
restituito allo stato laico
perché
dopo aver confessato ai suoi dell’istituto
di avere una relazione e di essere padre
invitato a un periodo di riflessione
riconfessa poi
di essere
diventato padre per la seconda volta

ma non è questa la questione sulla fede
semmai questa è una questione sul celibato
e interessa
solo
il mondo della chiesa

gli articoli citano il fondatore dell’istituto
istituto meritevole per le opere buone che porta avanti
malgrado il fondatore
che a colpe soggette solo al giudizio della chiesa
ha colpe di pedofilia protratte nel tempo
vittime i seminaristi affidatigli
e per queste colpe il giudizio spetta alla società tutta
a tutti noi
e non è una quisquilia

ecco la questione sulla fede
un pedofilo
gravissimo peccatore agli stessi occhi di Gesù cristo
ha un’idea sul rafforzamento della fede
ne fa un progetto
lo realizza
lo porta avanti con tenacia e lo dirige per anni
e queste semine
portano abbondanti raccolti buoni
ancora oggi
malgrado l’operatore abbia non pochi e gravi peccati
perpetrati con tenacia costanza e scellerata volontà

e qui si pone anche una questione teologica
non è l’operatore che conta
ma l’opera
quella buona gode della benedizione di Dio
come fosse implicita in tutte le opere buone
e porta frutto buono duraturo
quella cattiva è implicitamente priva della benedizione divina
e il suo frutto cattivo finirà col marcire

come dire
se il demonio potesse avere progetti buoni
le sue opere su questi
avrebbero successi duraturi

a l’uomo è possibile
perché
finché in vita
suo malgrado vive di Dio
anche relegato ed esplicitamente negato
e quindi ha sempre la possibilità di redimersi
e in questa condizione
non gli sono preclusi le realizzazioni di progetti buoni
che sono anche via per la sua redenzione

brancoliamo nel buio tutti
ma con la differenza
i credenti hanno un faro che li guida all’approdo
con maggior speranza di raggiungerlo

Un pensiero su “di nuovo sulla fede

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...