Gariga

La gariga divora la luce
fatta brama di vita e colori
distillando nell’aria profumi
d’elicriso e ricordi sognanti

Tra le spine si gonfiano gemme
lacerando le squame d’inverno;
già divampano i gialli dovunque
e la carne dell’erica è sangue

Dure foglie pungenti di querce
cupe e piccole e chine alla terra.
Valeriana si accende: una fiamma
rossa e salsapariglia serpeggia

Strana calma mi avvolge nel chiaro
pomeriggio e mi specchio nei sassi
di calcare corroso dagli anni.
Fummo suoni e colori una volta

St.Guilhem le Desert, 4.IV.2018

 

Versione inglese

Annunci

5 pensieri su “Gariga

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...