Freddo e pace

foto di JB 2018

 

Freddo e pace. La chiesa è deserta
defraudata da antichi ornamenti,
demolita e rifatta, risorta
certo pallida eppure vivente

Una croce d’argento, una fiamma
splende viva e rassoda immanenza
di concreto conforto e speranza.
Dentro, un Legno s’incrocia alla carne

Primavera e tepore nel chiostro
che ci resta – ed è poco – ci esalta
come i sassi dell’abside bella.
Certo il tempo dei santi rimpiango

Martellate sul viso di Cristo,
via le teste degli angeli bianchi,
le colonne vendute e le tombe
devastate ed offeso ogni spazio

Belve stolide espunsero storia
che li fece e distrussero i volti
cancellando ogni senso e bellezza.
Freddo e pace e memoria ci resta

 

St.Guilhem le Desert, 4.IV.2018

 

versione inglese

La maggior parte del magnifico chiostro gotico ora sta negli USA. Almeno tutta assieme.

It is difficult to know who best deserves the title of Most Cretinous Philistine – the people who sold them, those who bought them, or those who now decline to return them. The cumulative damage of these various acts of vandalism was so severe that it is now impossible to determine the number and sequence of its columns – or even the dimensions of the cloister

E’ difficile stabilire chi meglio merita il titolo di Più Cretino dei Filistei – chi le ha vendute (le colonne del chiostro), quelli che le hanno comprate o quelli che oggi non le restituiscono. Il danno complessivo di questi vari atti di vandalismo (avviati con la rivoluzione francese, naturalmente) fu così elevato che è ora impossibile determinare il numero e la sequenza delle sue colonnbe, o anche la dimensione del chiostro.

 

Annunci

8 pensieri su “Freddo e pace

  1. Freddo e pace e memoria ci resta

    Le vestigia sono tali perché depredate: nulla si sottrae a questo! Ne è un esempio lampante il Colosseo o, anche molto più modestamente, la più arrugginita delle biciclette che, lasciata incatenata robustamente, finisce demolita, vestigia di se stessa.

    • Il Colosseo parla di una civiltà morta. Una chiesa no. Poi, come fai a paragonare la storia dell’Europa ad una bicicletta? Perdona, ma questa è faccenda seria. Ovvio che io consideri le offese a quelle chiese a livello personale. Come potrebbe essere altrimenti? Anni fa andammo a vedere le macerie dell’Abbazia di Cluny. Mio figlio aveva qualcosa come 8 anni e disse, dopo essere stato obbligato come tutti noi ad ascoltare (pagando!) la propaganda laicista della guida: “Ma se era così bella perché l’hanno distrutta?“.
      Comunque sia, gli esiti di questo processo sono sotto gli occhi di tutti: scarseggiano le motivazioni per vivere e costruire, semplicemente.

  2. …e allora sostituisco con il Tempio di Gerusalemme e l’Arca dell’alleanza: spariti! ma non la Chiesa che rappresentano, comunità dei credenti, che dà continuo buon frutto.

  3. Il sacrestano di una volta, specialmente nei paesi prioritariamente agricoli, apriva la chiesa alle 5 del mattino, per dare la sveglia ai contadini al suono di campane. In una chiesa del mio paese, che di parrocchie ne ha 7, una mattina del ’53, alle 5, il sacrestano scoprì che il ricco organo mancava delle canne più grosse: rimase un furto a opera di ignoti, senza scasso, ma con la porta laterale, usata dal sacrestano per entrare, trovata aperta. Girò la voce che il furto era simulato dal parroco che si era venduto le canne perché l’organo era praticamente tutto da rifare ma la parrocchia non avrebbe mai potuto provvedere e la vendita delle canne dava respiro alla magra cassa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...