questo lato dell’onda

Io so già questo lato dell’onda,
la risacca che torna alla spiaggia
ferma e solita d’ogni mio andare.
Porta via questa nave dal porto.

Dammi l’oltre che affoghi la norma
così pallida, vuoto vagare
per stagioni consuete, equilibrio
di chi dorme sognando se stesso

Fammi slancio che affronti l’azzurro
del Tuo cielo lontano e la notte
del mio cuore confuso, del nulla.
Fammi essere vita che sboccia

9.VII.2018

 

 

Versione inglese

Annunci

7 pensieri su “questo lato dell’onda

  1. Indubbiamente la canzone parla di onde, ma mi sembra in modo assai diverso da me … dopotutto, io, qui, sono ancora ferma a George Gray, con la sua disperazione attenuata dal mio essere credente … si capisce?

  2. molto bella, la versione italiana è ricca di tensione e musicalità, si sente una ricerca di parole significative di uno stato d’animo intenso, teso verso la trascendenza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...