per strada

la porta abbandonata
la strada di passi percorsa
un abitato dopo l’altro passato
tra campi di terra battuta un filare di lecci
poi linee di monti
valli salite
superati i passi altre valli discese
tra altri campi di altre terre battute e altri filari di lecci
il mare
ferma
e l’orizzonte ora a due virgola cinquantaquattro miglia marine certe
accende
il mistero
dell’irraggiungibile
a
piedi
e fa spiccare voli pindarici

il passo così rivolto altrove
tutta l’eurasia
percorsa
come spoletta tra le trame lascia laschi disordinati orditi

vecchia stanca fortemente residenziale così mi fingo libera errante

Un pensiero su “per strada

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...