la lenta misurazione del tempo

gli alberi
probabilmente
furono misure del tempo primigeni
con le loro ombre
lunghissime
al sorgere del sole e
poi raggiungere un minimo
per ricrescere
nuovamente
sino al tramonto ridivenendo lunghissime
così
agli occhi attenti dei nostri progenitori lontanissimi
l’ombra più corta
finirono con lo scoprire
indicava il
mezzodì

immagine gif presa qui

e la luna
sparisce ogni 28 giorni e
i suoi quarti
intervallati da un pieno
crescono e diminuiscono di
7 giorni in 7 giorni
così
scoprirono
il mese lunare suddiviso in settimane
4


poi si accorsero
probabilmente quando divennero contadini
che il tempo solare non è un multiplo di quello lunare
e si dovettero rivolgere alle stelle
per
fissare
questo con le stagioni
indispensabile per una corretta gestione agricola

i contadini non necessitavano d’altro
(mezzodì mese lunare inizio delle stagioni albe tramonti erano più che sufficienti)
e agli artigiani bastavano il sorgere e il tramontare del sole e il mezzodì
per
condurre
le loro botteghe
così
analogamente
per le necessità casalinghe e pubbliche di tutti gli altri

ma c’erano i militari
coi i loro diurni e notturni rigorosi turni di guardia di tre ore
per essi furono inventate le clessidre
e quelli romani
divisero
il giorno in 12 ore e
analogamente fecero con la notte
così avendo 4 turni di guardia per ciascun ciclo
utilizzando apposite clessidre per ciclo
adattate al variare delle albe e dei tramonti
avevano
quando effettuare il cambio della guardia
e le ore militari
ora prima ora terza ora sesta ora nona l’ultima del ciclo
naturalmente
solo agli equinozi
i due cicli di guardia avevano turni corrispondenti

una moderna meridiana bifilare in acciaio inox a trento

ma l’uomo
cresce
dell’ingegno dei suoi precedessori
così l’albero cedette presto il posto alla meridiana più efficace e
di giorno
presero significato le ore solari
segnate
da curve
stagionali
secondo la latitudine del luogo e

un modello di orologio ad acqua


finalmente
col migliorare della tecnologia
nel I secolo avanti cristo
marco vitruvio pollione
progetta
per uso militare
(in alternativa alla meridiana inutile in assenza di sole)
il primo efficace orologio ad acqua
antesignano
di quello moderno
che sostituì all’acqua un peso in caduta e
poi
una molla

bilanciere a pendolo con scappamento

ma
per questa rivoluzione
ci volle l’invenzione del bilanciere con lo scappamento
xiv secolo
e fu la misura del tempo alla portata di tutti
prima coi grandi orologi
pubblici

un esempio di bilanciere a molla (a sinistra) e relativo scappamento (a destra) preso qui lo scappamento è mosso dalla molla dell’orologio e il bilanciere con la sua molla oscillando come un pendolo regolano il movimento dello scappamento


poi
nel xv secolo con l’invenzione della molla
le pendole
e i piccoli orologi da taschino
cipolle
questi però
limitati a segnare solo le ore per difficoltà di precisione superate
poi
definitivamente
nel xix secolo
e l’orologio divenne da polso

immagini prese qui

i milanesi
utilizzavano la meridiana del duomo
per sincronizzare le loro cipolle
col mezzodì
locale
rito
venuto meno
con l’invenzione e la diffusione della radio
che
permise
la sincronizzazione di tutti gli orologi italiani
al
meridiano di roma

e con internet
e la telefonia mobile
anche il segnale radio è venuto
meno

beep beep beep… beeep ore 20 l’orologio rew è sempre esatto

2 pensieri su “la lenta misurazione del tempo

  1. Ai tempi del liceo lessi un libro… l’autore iniziava per K, credo…boh…ma il titolo era “Dal pressapoco alla precisione” è parlava ovviamente di come la modernità abbia bisogno di misure esatte.
    Resta il fatto che i gatti se ne fregano e vivono da signori, mentre a noi resta ogni affanno…
    Uh … a proposito … tra i miei numerosi difetti c’è il mio essere sempre in ritardo…!

Rispondi a lyth karu Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...