surclassa

JB, lì, quel giorno, quelle rocce.

 

La mia giovane figlia surclassa
velleità delle gambe mie stanche.
Pura roccia ed il cielo di ghiaccio
blu respiro in profondo silenzio

Non c’è vita quassù, nel deserto
desolato di bianca riarsa
e tarlata dolomia e di vento
che trascina fantasmi di nebbia

Quasi goffe figure di sasso,
misteriosi stondati cappucci,
ci controllano muti dall’alto.


Solitudine vuole presenza
e consola la grazia dei santi

 

 

Passo Dodici Apostoli, 21.VIII.2020

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...