Amor, ch’a nullo amato amar perdona

un articolo
ora
anonimo
per gli anni che furono e la mia
memoria
labile
trattava biochimicamente l’ipotesi dell’
innamoramento

la tesi ipotizzava che in noi esiste una sorta di codice
bio
chimico
che si combina
continuamente con quello degli altri
con cui veniamo a
contatto

l’innamoramento reciproco avverrebbe quando
ciascuno dei due codici
ha il maggior numero
di incatenamenti
con l’altro e se
i due codici sono l’
uno
il completamento perfetto dell’altro
allora
si avrebbe francesca
come dante le fa dire

Amor, ch’a nullo amato amar perdona,
mi prese del costui piacer sì forte,
che, come vedi, ancor non m’abbandona.

ma
le codifiche biochimiche possibili sono infinite e
i risultati oscillano tra le
repulsioni
totali
e gli innamoramenti
assoluti
essendovi nel mezzo le indifferenze e gli
innamoramenti
unilaterali
questi

i peggiori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...