Charles Lindbergh

anche io
scecca come sono
asina
so di Charles Lindbergh come primo
trasvolatore
in solitario senza scalo
dell’atlantico
sulla linea new york – parigi
impresa iniziata alle 7:52 del 20 maggio 1927 e
terminata
dopo 38h e 8m
alle 22:00 del 21 maggio
innalzandolo
istantaneamente
eroe
di fama planetaria

lo so non fosse altro che per il fibrillante
film
l’aquila solitaria
diretto da Billy Wilder nel 1978 con
protagonista
l’impareggiabile come sempre James Stewart

in questi giorni la RAI
trasmette
a
puntate
la storia di una famiglia ebrea di new york negli
anni
che videro Adolf Hitler
trionfare
sull’europa
e perseguitare ignobilmente gli ebrei

così
colmo
un altro pezzetto delle mie ignoranze scoprendo che
Lindbergh fu
affascinato
dall’uomo politico Hitler
ritenendolo un grande che aveva fatto molto per il popolo germanico
e ne ammirava l’efficiente e potente
forza
militare e aerea
validi baluardi contro lo strapotere comunista di Iosif Stalin

spedito più volte tra 1936 e il 1939 in germania dal governo degli stati uniti
per scoprire quanto più possibile sull’aviazione tedesca
fu per ordine di Hitler insignito nel 1938 della
Croce di Servizio dell’Ordine dell’Aquila tedesca
onorificenza concessa agli stranieri
per servizi prestati al terzo reich
onorificenza che si rifiutò di restituire su
richiesta del governo USA
privandosi
così
d’ogni incarico militare
e di consulenza nel settore
aeronautico

da allora
Lindbergh
fu promotore attivo della campagna antinterventista ai fatti belligeranti europei
che
definiva
totalmente estranei agli interessi degli
stati uniti
e di sola competenza europea
finché
il giappone non attaccò gli americani
e la germania e l’italia
vi si associarono dichiarandosi
in
guerra
con loro

Il complotto contro l’America
romanzo fantapolitico del 2004 di Philip Roth
e film USA del 2020 di Minkie Spiro e Thomas Schlamme
in
questi giorni su
raiplay
tratta
il timore della comunità ebrea degli stati uniti
visto con gli occhi d’una famiglia newyorchese
alla possibile ascesa al potere di
Charles Lindbergh
sperticato ammiratore hitleriano
e candidato di grande fama popolare alla presidenza
contro
la rielezione di
Franklin Delano Roosevelt
interventista
che già appoggiava lo sforzo bellico
dell’
inghilterra

Charles Lindbergh
1927 Distinguished Flying Cross
1927 Medal of Honor degli Stati Uniti
1927 Cavaliere dell’Ordine della Legion d’onore – Francia
1927 Man of the Year – Time
1928 Medaglia d’oro del Congresso degli Stati Uniti
1938 Croce di Servizio dell’Ordine dell’Aquila – Germania
Royal Air Force Cross – Regno Unito
combattente nel pacifico con 50 missioni aeree abbattendo un aereo d’attacco giapponese
premio Pulitzer 1954 per la biografia e autobiografia per il suo libro The Spirit of St. Louis
nominato nel 1954 generale di brigata della riserva dell’aeronautica
inserito nel 1967 nella National Aviation Hall of Fame

4 pensieri su “Charles Lindbergh

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...