Rorate

 

DSCN1938

Foto mia, quel giorno

 

Piange il glicine fiori e già maggio
spinge linfa di vita dovunque.
Pioggia irrora e resuscita il bosco,
il giardino ed i prati: ecco verde

Ogni pioppo già sparge speranza
d’altrimenti vitali suoi fiocchi
Improbabile neve e ricordi
degli amici che già se ne vanno

Sangue porpora sparge la salvia
contro il muro, la casa fasciando
certo bella e ad un tempo inquietante
vita e morte violenta adombrando

Ci avvelena la vita allorquando
solo ad essa guardiamo e l’istinto
solo l’oggi carnale paventa
senso e scopo smarrendo e scordando

Come pioggia dai cieli discenda
il Tuo Giusto risorto a salvarci
dall’inedia che tedia la mente
Un avvento di Pasqua mi occorre

 

8.V.2022

 

 

2 pensieri su “Rorate

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...