Eros

 

amplesso-stefania-nicolini-600x799-1

Dipinto di Stefania Nicolini

 

Prende il petto mollezza e la voglia
di vederti la pelle, toccarti
senza stoffe frammezze e negli occhi
fondi cupo sgomento si acquieti

Bramo ancora l’amore e la carne
tua pudica condurre a contrarsi
in un brivido grande e le mani
tue su me, che mi frughino ovunque

Sono tua, senza velo ti aspetto,
le tue labbra percorrano il corpo
che ti dono. Tu dammi lo spasmo
cui anelo e l’angoscia si franga

Il mio petto a te s’offre e la bocca,
l’ombelico rotondo ed il ventre
che fa donna il mio esserti sposa.
Tu ricolmi d’amore dolcezza

Siamo giunti alla sera e ti voglio
come quando ventenne mi offersi
a te e noi fummo uno nel corpo
e nell’anima e dentro gli sguardi

Impacciato fu quel primo amplesso:
inesperti scoprimmo la carne
e la vita mutò allora il corso.
A Dio portami ancora: io t’amo

Dammi pace, ristorami ancora
ben più vizza d’allora ed esperta;
già l’affanno mi prende. Tu dammi
solo tutto e saremo concerto

 

28.V.2022

 

Versione inglese

 

5 pensieri su “Eros

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...